Indennità regionale fibromialgia (IRF) – Annualità 2024

La Regione Sardegna, con la legge regionale n.5 del 2019 (Disposizioni per il riconoscimento, la diagnosi e la cura della fibromialgia), come modificata dall’art.12 della L.R. n. 22/2022, ha autorizzato, in via provvisoria e sperimentale, fino al 31/12/2024, l’istituzione di un sostegno economico denominato “indennità regionale fibromialgia” (IRF), finalizzato a facilitare sotto l’aspetto economico il miglioramento della qualità della vita dei cittadini residenti in Sardegna affetti da fibromialgia.

L’Indennità Regionale Fibromialgia, sarà pari a € 800,00 per il 2024, in relazione alle disponibilità del bilancio regionale.

Le persone affette da fibromialgia residenti a Borore in possesso dei requisiti, di cui all’art. 2 delle linee guida e di seguito indicati, possono presentare istanza di ammissione al beneficio economico, debitamente compilata e sottoscritta, all’Ufficio protocollo del Comune di Borore entro e non oltre il 30 aprile 2024.

Per le nuove richieste all’istanza di ammissione dovranno essere allegati i seguenti documenti:
a) un documento di riconoscimento in corso di validità,del destinatario del contributo e del richiedente (se diverso dal destinatario);
b) la certificazione medica attestante la patologia (FM);
c) copia dell’attestazione dell’ISEE in corso di validità alla data di presentazione della domanda.

Per i rinnovi/Beneficiari nell’anno 2023:
a) copia dell’attestazione dell’ISEE in corso di validità.