Centro per le famiglie Marghine – Servizio di appoggio familiare

Cos’è l’accoglienza familiare
L’accoglienza familiare momentanea si identifica col sostegno e l’aiuto ad un nucleo familiare in difficoltà, accogliendo a casa il figlio minorenne per periodi di tempo limitati e in base ai bisogni di ciascuno (uno o due giorni alla settimana, un  week-end,  un periodo di  vacanza). La famiglia affidataria accoglie il bambino, prendendosene cura e garantendogli un clima affettivo ed educativo indispensabile per crescere.

Chi può diventare famiglia d’appoggio
Tutti possono essere affidatari, famiglie con o senza figli o anche persone singole. Agli affidatari non vengono richieste particolari caratteristiche o specializzazioni, quel che serve è impegno e motivazione, coscienza di sé, delle proprie capacità e dei propri limiti e della consapevolezza dell’impegno che ci si assume.

Cosa bisogna fare per candidarsi come famigliare d’appoggio
Ci si rivolge al sevizio sociale del proprio paese e, espressa la propria volontà, si viene inviati al Centro Famiglie per essere  inseriti nella lista delle famiglie aspiranti all’affidamento. Si viene  informati sul servizio e in seguito si inizia un percorso di formazione.

Chi sono i professionisti coinvolti
Il servizio è gestito dalla figura di uno psicologo  che accompagnerà la famiglia d’appoggio in tutte le fasi del progetto.

Contatti
e-mail: centroperlefamigliemarghine@gmail.com
Telefono: Servizio Sociale del Comune di appartenenza
Indirizzo: via Satta, 19 Macomer
Operatore: Dr. Giulio Littera